Plastici

Home Page Home Page Plastici Modelli Plastici Contatti Contatti
Plastici - Complesso residenziale Athena, Fiumicino, 1:200
Complesso residenziale Athena, Fiumicino, 1:200
Plastici - Porto turistico, Capri, scala 1:333
Porto turistico, Capri, scala 1:333
Plastici - L'Etoile, scala 1:350
L'Etoile, scala 1:350
Plastici - Area di servizio S.Eufemia, scala 1:300
Area di servizio S.Eufemia, scala 1:300
Plastici - Virginian, scala 1:40
Virginian, scala 1:40
Plastici - Teatro dell'opera, Roma, scala 1:200
Teatro dell'opera, Roma, scala 1:200
Plastici - Parco naturalistico, Fiumicino, scala 1:200
Parco naturalistico, Fiumicino, scala 1:200
Plastici - Roma etÓ costantiniana, scala 1:500
Roma età costantiniana, scala 1:500
Plastici - Museo archeologico, Atene, scala 1:50
Museo archeologico, Atene, scala 1:50

PLASTICI

L'uso dei plastici come strumento di comunicazione e studio ha una storia lunghissima, quasi quanto la storia stessa dell'architettura. I più antichi sembrano risalire alla Preistoria attraverso la rappresentazione di simulacri religiosi, ci sono prove che i fenici realizzavano modelli delle navi che avrebbero costruito, ma è con gli antichi egizi che troviamo i primi plastici architettonici come li intendiamo oggi costruiti con scopi analoghi a quelli odierni. E' nel Rinascimento che i plastici diventano uno dei più importanti strumenti di progettazione e comunicazione dell'architettura. Molti sono i modelli lignei realizzati in questo periodo, ma solo una piccola parte, per lo più riguardante strutture religiose, si è conservata. Oggi, nonostante il boom delle nuove tecnologie digitali, il plastico rimane, in virtù della strutturazione cognitiva mentale degli esseri umani, il più efficace strumento di comunicazione nel campo dell'architettura. La prova di ciò la si può vedere quando, riunite intorno ad un plastico, persone di formazione culturale molto diversa riescono ad intendersi sul progetto in questione. Oggigiorno queste situazioni sono sempre più frequenti sia per i grandi che per i piccoli progetti: quante volte ad esempio la realizzazione di una grande opera è legata alla comprensione ed alla volontà di non addetti ai lavori, o quanto più semplice sia comunicare ad un potenziale acquirente di un immobile le caratteristiche dell'intervento ancora prima dell'inizio lavori, per non parlare dei vantaggi derivanti dall'anticipazione dei tempi della eventuale transazione, sia per l'acquirente che per il costruttore.

I professionisti della realizzazione plastici non riproducono semplicemente in tre dimensioni il progetto cartaceo, ma a seconda delle esigenze del committente sanno interpretare e caratterizzare il lavoro ottimizzandone l'efficacia comunicativa e i costi di realizzazione: sono infatti volta per volta di essenziale importanza la scelta della scala più appropriata, dei materiali più idonei, l'uso dei colori o della monocromia, considerazioni sul luogo di esposizione e sulla trasportabilità dell'oggetto, ecc.

Studio arplas , opera a roma, si occupa di design, architettura, scenografia da ripresa e sperimentazione. Stefano Barile, Paolo Fontecchia e Antonio Molin sono i soci fondatori, ciascuno proveniente da differenti percorsi formativi hanno saputo fondere le loro esperienze in una riuscita combinazione tra professionalità tecnico-scentifica e sensibilità artistico-comunicativa.

Ogni tematica è affrontata dalle sue diverse angolazioni secondo un percorso sensibile e contemporaneo. Il modello plastico come studio esatto di proporzioni e colori, diventa banco di prova per calibrare gli elementi che, varianti in funzione dei diversi materiali, rendono immediata la dimensione percettiva.

Lo studio-laboratorio si articola su due livelli: quello superiore deputato all'amministrazione ed ai lavori informatizzati, e quello inferiore, più ampio ed attrezzato dove vengono realizzati modelli e scenografie e che ha tutte le caratteristiche del laboratorio artigianale.

La arplas si avvale inoltre della collaborazione di un equipe di professionisti della comunicazione, del design, dell'architettura e della scenografia.

Studio Arplas
Via Morozzo della Rocca, 5 - 00159 - Roma
Tel. 06 43.90.398 - 338 80.58.808
E-mail: arplas@arplas.it
URL: www.arplas.it


VISITA IL SITO UFFICIALE
- Visita anche sculturedisabbia.com